99 cent

Quella mattina Tommaso avrebbe proprio voluto alzarsi presto: si sarebbe messo su un caffè, notando con viva soddisfazione che fuori faceva ancora buio. E avrebbe fatto piano. Mamma, papà e Sara si sarebbero alzati ben più tardi, con gli occhi cisposi e le parole appiccicate al palato, trovandolo già vestito, vagamente profumato e pronto a […]

A mio padre

Avevo trattenuto lacrime, scoprendo la loro insidiosa meccanicità. Come quando da piccolo rompi cose, per capire come sono fatte. Ricordo che giravo una chiavetta impiantata sulla schiena di un Robot. Lo lasciavo tremare in giro per la casa. Impazzito di fantasia. Le cose diventano meno belle quando sai come funzionano. Qualcosa di simile dovevo aver […]

Adriano sta crescendo

Tornava a casa dal lavoro la sera, Adriano, e la trovava lì come l’aveva lasciata, sul divano accanto alla finestra, arrotolata assieme alla sua coperta. Si avvicinava, le controllava il respiro e le accarezzava i capelli. Lei non sempre sembrava riconoscerlo. Allora se la prendeva in braccio, la sua bambina. A volte si lasciava fare, […]

Un dannatissimo Baricco

«Whisky per me. Doppio.» Proprio così. Fammelo doppio. Al McNellies potevi chiederlo sul serio, come nei film, senza vergogna. Carlo e Giorgio avevano faticato parecchio per riuscire a trovare un locale come quello. Non lo trovavi certo segnalato sulle Pagine Gialle il McNellies. Ci potevi arrivare solo dopo un saliscendi in periferia, fischiettando tra murales, […]