A mio padre

Avevo trattenuto lacrime, scoprendo la loro insidiosa meccanicità. Come quando da piccolo rompi cose, per capire come sono fatte. Ricordo che giravo una chiavetta impiantata sulla schiena di un Robot. Lo lasciavo tremare in giro per la casa. Impazzito di fantasia. Le cose diventano meno belle quando sai come funzionano. Qualcosa di simile dovevo aver […]